La figlia del naturalista

a Valerio, mio padre, quando cercavamo insieme minerali

Divertivamo gli aquiloni
e aprivamo la roccia
partendo dalle fenditure.
Avremmo trovato, dicevi, con pazienza agate e corniole,
avremmo aperto geodi:
praterie di quarzo, alberi che ricoprono i monti
come pecore abbarbicate
a brucare saldamente le certezze alle pendici.
Mi raccontavi gli aquiloni
con le labbra allungate di sorriso.
Levigavamo le ossidiane
con voli d'Icaro in spazi non domati.

Tratto da Gloria Chiappani Rodichevski, Volto dietro la foschia, Torino, 2003

á

Geode e turritelle della collezione di Valerio Chiappani