La cinematografia ha ispirato la danza

Viviana Durante e Vladimir Derevianko (Gradisca e l'Ufficiale tedesco).

Foto Studio Camera Palermo

La cinematografia ha ispirato la danza. Mario Pistoni ha infatti prodotto La strada, splendido balletto tratto dall'omonimo film di Federico Fellini. Sempre Fellini, con il suo Amarcord, ha ispirato Luciano Cannito.

Lilli Al¨ ha visto per Morfoedro il balletto di Cannito, che ha inaugurato la stagione estiva 2006 della Fondazione Teatro Massimo di Palermo.