La tua seconda terra

A Licia Canton, italiana in terra canadese

Raccontami, Liria, la tua seconda terra.

Se Ŕ battuta da venti

o serrata nella morsa del freddo.

Se Ŕ assente di spazi angusti,

liscia come lungo piumaggio,

se ha il colore dell'autunno che sollecita

se indossa, d'estate, guanti di filo

e in che lingua parla.

Liria, sii cara: raccontami

quando la neve incalza alle porte della cittÓ

e quando invece Ŕ il sole

che scandisce il respiro.

Raccontami, poi, la primavera

che occhieggia sugli aceri

e tra le lignee palizzate.

E dimmi i corsi d'acqua

le montagne

le foreste.

Portami, Liria, in canoa attraverso la tua seconda terra

quando migrano le anatre e le oche.