Storia della Misericordia di Castagneto Carducci, di Giacomo Pantani

Edizioni Archivinform, 2009

 

Scheda libro. 1

Quarta di copertina. 1

L'autore. 1

 

Scheda libro

Titolo: Storia della Misericordia di Castagneto Carducci

Autore: Giacomo Pantani

Editore: Edizioni Archivinform

Formato: 21X29

Pagine: 208

Anno di pubblicazione: 2009

Prezzo di copertina: Ç 20,00

ISBN: 978-88-95732-11-4

Quarta di copertina

Le associazioni di volontariato nacquero nel Medioevo all'ombra delle chiese e delle comunitÓ religiose. Si trattava di adempiere alle Sette Opere di Misericordia Corporale: dar da mangiare agli affamati, dar da bere agli assetati, vestire gli ignudi, alloggiare i pellegrini, visitare gli infermi e i carcerati e seppellire i morti. Tra l'XI e il XII secolo comparvero in Europa occidentale le prime confraternite. Il Concilio di Trento (1545-1563) dette un'ulteriore spinta verso la costituzione di compagnie e confraternite laicali, soprattutto dedicate al Corpus Domini.

╚ probabilmente in questo periodo che a Castagneto, comunitÓ perennemente in lotta con la potente famiglia dei conti Della Gherardesca, nasce la Confraternita del SS. Sacramento, unitasi pi¨ tardi con l'altra compagnia, dedicata a S. Bartolomeo. Dopo la soppressione, nel 1785, il sodalizio risorge dalle proprie ceneri nel 1803 accrescendo sempre di pi¨ il suo prestigio all'interno della comunitÓ castagnetana, fino a vedersi assegnata dal vescovo la custodia del pi¨ importante oggetto di venerazione popolare, una statua lignea rappresentante il SS. Crocifisso, e l'incarico di organizzare le Feste Triennali in suo onore. Tra il 1830 e il 1840, all'interno della confraternita comincia a costituirsi un ristretto gruppo di confratelli disponibili a volgere il trasporto dei defunti, resosi indispensabile in seguito allo spostamento del cimitero fuori dal paese. Stava nascendo la Misericordia.

Dal quel primo embrione in poi, la confraternita Ŕ sempre riuscita ad adattare lo spirito di solidarietÓ e di devozione ai cambiamenti storici che si sono susseguiti, mantenendo intatti i valori delle origini. Oggi, con i suoi ottocento soci e servizi che spaziano dalla protezione civile al sociale, la Misericordia di Castagneto rappresenta una realtÓ associativa insostituibile per la societÓ castagnetana.

L'autore

Giacomo Pantani, nato a Campiglia Marittima (Livorno), due lauree (Economia e Scienze politiche) vive e lavora come libero professionista a Castagneto Carducci (Livorno). L'amore per la musica e per il suo paese lo porta a studiare la storia locale e a scrivere, nel 2002, assieme a Luciano Bezzini, la Storia della Filarmonica Comunale di Castagneto Carducci. Nel 2005 esce il suo libro Storia della Misericordia di Cecina, nel 2009 la Storia della Misericordia di Castagneto Carducci e nel 2012 la Storia della Cassa Rurale di Castagneto Carducci e del movimento cattolico castagnetano.